La delusione di Carboni: "Meritavamo di passare il turno, ai ragazzi nulla da rimproverare". E sulla terna arbitrale...

 di Pasquale De Riso  articolo letto 386 volte
La delusione di Carboni: "Meritavamo di passare il turno, ai ragazzi nulla da rimproverare". E sulla terna arbitrale...

La Juve Stabia non riesce ad andare oltre il pareggio tra le mura amiche contro una Reggiana barricata dal primo all'ultimo minuto nella propria metà campo e dice addio al sogno promozione. Evidente la delusione di mister Carboni, alla sua ultima conferenza stampa della stagione: "C'è tanta amarezza perchè avremmo meritato di passare il turno. Nel doppio confronto abbiamo tenuto il pallino del gioco e dominato per larghi tratti. Sapevamo che sarebbe stato difficile sbloccare questa gara. Non ho nulla da rimproverare ai ragazzi, che dal primo giorno in cui sono arrivato hanno sempre dato il massimo. Oggi posso dire di essere fiero di aver allenato questo gruppo in una piazza davvero speciale". Riguardo alla terna arbitrale, colpevole di aver annullato un gol regolare a Ripa a metà primo tempo, il tecnico aggiunge: "Preferisco non soffermarmi sui singoli episodi, ma in generale non mi è piaciuta la direzione di gara. In ogni caso con un po' di fortuna e di cinismo in più saremmo riusciti a portare a casa il successo. Nel secondo tempo in particolare avremmo dovuto creare più chance, nonostante quella capitata a Ripa nel finale sia stata clamorosa. Negli spogliatoi ho visto i ragazzi distrutti, alcuni erano in lacrime. Io non posso fare altro che ringraziare loro, la società e la gente di Castellammare e augurare a questa squadra di raggiungere grandi traguardi in futuro".