Cesena, Presidente Lugaresi: "Andiamo incontro alle esigenze dei tifosi. Per il mercato..."

13.11.2013 13:30 di Giuseppe Cesino Twitter:   articolo letto 985 volte
Fonte: TuttoB
© foto di Marco Rossi/Tuttocesena.it
Cesena, Presidente Lugaresi: "Andiamo incontro alle esigenze dei tifosi. Per il mercato..."

Il Cesena è sensibile alle esigenze dei tifosi, e cosi ha presentato, nella giornata di ieri, un nuovo servizio per acquistare i biglietti della gara, denominato Print@Home. A parlarne è stato il presidente del club romagnolo, Giorgio Lugaresi: "Abbiamo seguito volentieri questa proposta della Best Union. Viviamo seriamente le problematiche dell'utente sportivo che vuole recarsi al Manuzzi, dove nella scorsa partita erano presenti dodicimila persone. E' capitato che qualche nostro tifoso abbia fatto mezz'ora di fila ai botteghini, siamo sensibili al tema e questo è lo strumento ideale per risolvere il problema. Siamo felici di poter essere fra i primi che adottano questo servizio. Portare molta gente allo stadio ha diverse valenze, nel calcolo delle quote variabili della mutualità ci sono anche le presenze allo stadio, un impianto pieno ha un ottimo appeal per gli sponsor e per le tv, il calore della tifoseria dona entusiasmo ai giocatori in campo. Voglio percorrere tutte le strade per invogliare i nostri tifosi a popolare il Manuzzi, gli ultimi dati sulla biglietteria ci attestano nei primi posti sia come abbonati che presenze totali, solo il Palermo si porterà su numeri diversi". Lo stesso numero uno del Cesena si è soffermato sulla situazione finanziaria della società: "Abbiamo da poco inserito nel nostro organigramma una nuova figura nell’ufficio marketing, Sara Galligani, per cercare di aumentare il fatturato. Giorno dopo giorno si fanno dei passi avanti, progetti come quelli con la Mc Vitie's Digestive hanno avuto un ottimo riscontro e saranno ripetuti. Ho qualche dubbio nel ripercorrere la strada di alcuni anni fa con gli incontri con le associazioni di categoria, non ci furono grossi risultati. Sul fronte economico abbiamo sottolineato la gravità del momento fin da dicembre. La percezione che si è avuta è che i problemi fossero stati risolti ma bisogna essere realisti e affermare senza allarmismi che le difficoltà finanziare esistono ancora. Noi siamo sul pezzo e nel mercato di gennaio ce la metteremo tutta per rinforzare la squadra e mantenere i primi posti nella classifica".