21 volte Marco Sau: il bomber sardo supera Marcello Prima e aggiorna il libro dei record gialloblù

14.04.2012 12:00 di Mauro De Riso  articolo letto 1186 volte
Marco Sau
© foto di Luigi Gasia/TuttoJuveStabia.it
Marco Sau

E' piccolo di statura, ma è un gigante in campo. Marco Sau, grazie alla doppietta realizzata contro il Padova, sale a quota 21 reti in campionato, facendo sentire il suo fiato sul collo di Immobile, re dei bomber dell'attuale torneo cadetto e spingendo le vespe alla rincorsa di un sogno play-off che appena qualche settimana fa sembrava impronunciabile. 21 gol, 21 perle con cui il folletto sardo ha deliziato la platea del 'Menti', ma anche il pubblico del 'Marassi' dal palato sopraffino, che non ha potuto fare a meno di ammirare e applaudire le sue straordinarie giocate. Sau è entrato nella leggenda dalla porta principale, scrivendo una pagina indelebile della storia ultracentenaria delle vespe e cancellando un record che resisteva da ben 26 anni: nella stagione 1985/86, infatti, Marcello Prima realizzò 20 gol nel campionato di serie C2, conquistando anche il titolo di capocannoniere del torneo. Il vecchio bomber, idolo dei tifosi dell'epoca, ha rappresentato a lungo l'unico calciatore gialloblù in grado di raggiungere quota 20 reti in un campionato professionistico, ma il suo primato è ormai storia antica. Marcello Prima sarà tuttavia ben lieto di consegnare la sua eredità a Marco Sau, il “piccolo gigante” che non ha alcuna intenzione di fermarsi e che medita di rendere il suo record ancor più memorabile a suon di gol.