L'Avellino vola, Rastelli: "Sappiamo soffrire, avanti così. Sorpreso dalla classifica delle vespe"

18.11.2013 08:15 di Redazione TuttoJuveStabia Twitter:   articolo letto 1086 volte
© foto di Luigi Putignano/TuttoLegaPro.com
L'Avellino vola, Rastelli: "Sappiamo soffrire, avanti così. Sorpreso dalla classifica delle vespe"

Il suo Avellino è la vera rivelazione di queste prime quattordici giornate di campionato. Massimo Rastelli si gode il primato conquistato alla guida degli irpini, arrivato grazie al successo contro quella Juve Stabia che ha difatti battezzato la sua carriera di allenatore. "Siamo contenti di stare lassù - dichiara Rastelli -, nessuno ci ha regalato nulla. Abbiamo conquistato 27 punti con sudore e sacrificio. Sapevamo che era un derby non facile, la squadra ha sofferto non poco, soprattutto nella prima frazione. Nel secondo tempo invece stavamo controllando bene la situazione, sfiorando in più cicostanze il terzo gol, salvo poi rischiare qualcosina nel finale".

Un finale dove la Juve Stabia, dopo il gol di Suciu, è andata vicinissima al pari con Doukara. "La squadra è solida, c'è spirito di sacrificio oltre ad individualità importanti. Abbiamo rischiato qualcosina ma c'erano anche diversi giocatori non al meglio, che nel secondo tempo hanno accusato la stanchezza. Parlo di Fabbro, non al 100% della condizione così come Pisacane, Peccarisi e D'Angelo. Non dimentichiamoci poi che avevamo due assenze pesanti: Zappacosta e Izzo, giocatori importantissimi per questo Avellino".

La partenza a razzo non ha tuttavia cambiato l'obiettivo iniziale dei Lupi. "Siamo contenti di quello che stiamo facendo e dell'entusiasmo creatosi in città, abbiamo conquistato risultati davvero eccezionali ma lo ripeto ancora una volta: l'obiettivo primario è quello dei 50 punti utili per la salvezza poi vedremo".

"La Juve Stabia si riprenderà". Ne è convinto Rastelli che si dice "sorpreso dalla posizione di classifica delle vespe. La squadra ha un buon organico e sono convinto che risalirà. Faccio un plauso ai miei giocatori che hanno saputo soffire contro una Juve Stabia mai doma".