Juve Stabia, le pagelle: Calò ci prova da ogni posizione, Forte e Di Mariano sfortunati

31.07.2020 23:29 di Redazione TuttoJuveStabia Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Juve Stabia, le pagelle: Calò ci prova da ogni posizione, Forte e Di Mariano sfortunati

Provedel 6 - Trafitto due volte senza colpe, è molto attento sui traversoni che arrivano dal fondo. Provvidenziale su Asencio nella ripresa e reattivo su Bruccini.

Fazio 5,5 - Sempre molto attento sui palloni che arrivano dalla sua parte. Prova anche a proporsi sulla corsia di competenza ma non è preciso a dovere.

Tonucci 6,5 - Gestisce il giallo ottenuto dopo nove minuti con grande esperienza. Riapre il match con un tocco da bomber d’area di rigore (Dal 73’ Germoni sv).

Allievi 5,5 - Controlla Riviere senza patemi eccessivi ma è ingenuo quando atterra Carretta all’interno dell’area per il rigore del 2-0. Nella ripresa sfiora il pareggio con un bel colpo di testa.

Ricci 5,5 - Pochi i pericoli che arrivano dalla sua parte ma è troppo timido nella fase di costruzione dell’azione.

Addae 5 - Primo tempo da dimenticare. Perde diversi palloni sanguinosi che sarebbero potuti costare caro ai suoi (Dal 56’ Cissé 5 - Sfortunato quando un suo rinvio svirgolato termina direttamente sui piedi di Riviere in occasione del 3-1).

Calò 6,5 - E’ il migliore in campo dei suoi. Sui calci da fermo e sulle conclusioni dalla distanza è sempre pericoloso. Chiama Saracco alla respinta su una punizione nel primo tempo. Sfiora il pari nella ripresa e compie un grandissimo salvataggio sulla linea.

Mallamo 6 - Cerca spesso l’area di rigore calabrese. Fa valere la sua velocità nel tentativo di mettere in difficoltà gli avversari.

Canotto 5,5 - Si muove molto sul fronte d’attacco, manca solo l’ultimo passaggio in fase di rifinitura (Dal 79’ Bifulco sv)

Forte 6 - Gara complicata visto che la difesa cosentina gli lascia poco spazio ma riesce comunque a far tremare la traversa con una conclusione che avrebbe meritato maggior fortuna.

Di Mariano 6 - Si vede a tratti ma quando viene chiamato in causa è comunque molto propositivo. Nella ripresa colpisce il palo con una conclusione dalla distanza (Dall’80’ Rossi sv).