"Juve Stabia, se prendi Cissè e Blondett fai un affare..."

14.06.2012 18:05 di Marco Pompeo  articolo letto 1727 volte
Salim Cissè
Salim Cissè

Il calciomercato comincia a muoversi e con i pochi soldi che circolano, sceicchi a parte, tutti sono alla ricerca del colpaccio dalla massima resa e piccola spesa. Si sonda così in lungo e largo lo stivale per rintracciare quei talenti pronti ad esplodere in campo ed arricchire, magari a fine stagione, le casse societarie. Non fa eccezione la Juve Stabia che ha dimostrato in tempi non sospetti grande competenza nello scovare giovani dall'ottimo potenziale, non a caso anche il primo colpo ufficiale riguarda proprio il giovane portiere Nocchi preso in prestito dalla Juventus. Per parlare di calciomercato e giovani talenti TuttoJuveStabia.it ha contattato un vero e proprio esperto in materia, Giovanni Pisano giornalista del portale NotiziarioCalcio.com.

Il calciomercato anche quest'anno vive di grosse problematiche economiche...
"Verissimo. I club puntano sempre più ai prestiti secchi e spesso con le squadre titolari dei cartellini dei calciatori che partecipano nel pagare lo stipendio dell'atleta. Diciamo che per i direttori sportivi ci sono maggiori responsabilità, del resto sono tutti bravi a comprare potendo spendere".

Non si rischia così, secondo lei, di depauperare il patrimonio di una società?
"Non sono d'accordo. Credo che pescare dei buoni giocatori, magari giovani, prendendoli in prestito può anzi essere un'ottimo viatico per accrescere il prestigio ed il patrimonio societario. E' fin troppo banale fare l'esempio del Pescara di Zeman che grazie ai prestiti ed alle comproprietà ha messo su una squadra che ha vinto in maniera strameritata l'ultima serie B. In questo modo ne ha giovato la società, ovviamente anche dal punto di vista economico".

Lei che conosce bene la Serie D, cosa ci può dire a proposito della trattativa della Juve Stabia per arrivare a Salim Cissè dell'Atletico Arezzo?
"L'interesse delle Vespe c'è stato in tempi non sospetti per questo ragazzo ma a quanto mi risulta negli ultimi tempi la trattativa si è un pò raffreddata ed io aggiungo che è un peccato".

Un peccato...?
"Sì, perchè Cissè è un talento importante. Un giocatore molto fisico, che nonostante la stazza è veloce e tecnico. Bravo nel gioco aereo, calcia di destro e di sinistro e in attacco può ricoprire più ruoli. Deve crescere sotto il profilo tattico, ma il suo potenziale e davvero notevole non a caso su di lui ci sono ancora Sampdoria, Cittadella ed Udinese. Se la Juve Stabia lo prende fa un vero affare".

Non sarebbe un azzardo prendere trapiantare un calciatore dalal Serie D alla Serie B?
"Assolutamente no. Chi sa giocare a calcio lo sa fare in Serie D ed in Eccellenza così come in Serie A. Del resto non sarebbe la prima volta che un club professionistico pesca nel massimo torneo dilettantistico nazionale e ci sono poi da ricordare esempi illustri come quello di Moreno Torricelli che arrivo alla Juventus dalla Caratese, in tema di attaccanti potremmo citare Christian Bucchi che debutto col Perugia in A segnando un goal laddove sette giorni prima scendeva in campo il Settempeda. E voglio citare anche un'altro calciatore che mi ricorda vagamente proprio Cissè e cioè Christian Kanyengele che il Savoia portò proprio in Serie B prelevandolo dal Terracina in Serie D. E di esempi ne potremmo fare davvero tanti..."

Con NotiziarioCalcio.com ti occupi non solo di dilettanti ma anche di calcio giovanile,  quali nomi suggerirebbe agli operatori di mercato a caccia di giovani talenti pronti per il salto nel calcio che conta?
"Domanda molto difficile perchè molto vasta. Se parliamo di ragazzi della Primavera non possiamo non citare l'Inter fresca di Scudetto. A parte il chiacchieratissimo Longo, i nerazzurri hanno messo in vetrina diversi giocatori molto interessanti come il portierino Di Gennaro, come Crisetig, Romanò, Duncan, Mbaye e chi più ne ha, più ne metta. Poi se devo fare qualche nome di calciatore che personalmente mi piace molto allora dico Falco del Pavia ed Ardizzone della Reggiana. Alla Juve Stabia suggerirei anche il difensore Edoardo Blondett, classe '92, di proprietà della Sampdoria quest'anno in prestito alla Valenzana".